Come controllare la tua posizione su Google

Quanto sono importanti i dati strutturati nella SEO
7 febbraio 2021

Come controllare la tua posizione su Google?

Prima di tutto: assicurati di cercare le parole chiave, o forse il titolo completo della tua pagina.

Non cercare MAI in Google per “site: URL” se vuoi raggiungere l’elenco sul motore di ricerca !!!

Se lo fai otterrai un titolo e una descrizione diversi da quelli che dovresti avere per la tua pagina.  È proprio come funziona Google. Ora sai.

Ricordati di non farlo mai.  Andiamo avanti!

Non controllare mai dal tuo browser!

posizione su Google

I browser basati su Chromium hanno tutti, i dati che raggiungono i server di Google. Pertanto, Google saprà che sei tu il proprietario del sito e ti mostrerà le tue posizioni su Google in modo molto diverso da come mostra gli elenchi della prima pagina a un potenziale tuo clienti.

Browser Chromium: Chrome, Opera, Firefox, Microsoft Edge (il nuovo).

Questa cosa viene chiamata “ricerca personalizzata”.

Vedrai informazioni “false“. Perché quello che vedi non è quello che vedono i tuoi clienti. In realtà non saprai quanto ti classifichi su Google se lo fai.

Non utilizzare la navigazione in incognito!

Se leggi il testo all’interno di Chrome dove ti spiega la navigazione in incognito, vedrai che alcune parti TRACCIANO ANCORA la tua attività!
Pertanto, la ricerca sarà ancora personalizzata, vedrai comunque informazioni false.

Come fai a sfuggire a questo? Come puoi trovare le tue reali posizioni su Google?

1) Usa il Business Plan di Squirrly SEO, perché include un servizio cloud SERP Checker super professionale che ti mostra la posizione reale che hai per quella parola chiave e quella pagina ogni singolo giorno. È reale, imparziale, non personalizzato. È esattamente ciò che gli utenti di Internet vedono su Google.

2) Utilizza Google Search Console (inclusa nei piani Free e PRO di Squirrly SEO). Questo non mostrerà la posizione esatta ogni giorno, ma ti mostrerà una posizione media, che va bene se non stai investendo seriamente in SEO.

3) Usa un servizio VPN (uno professionale come CyberGhost VPN) e un browser che non ha personalizzazione dell’utente per te come individuo – nessun account utente, nessuna delle tue solite estensioni, ecc. – Questo è un po ‘più complicato da configurare.

Quindi, le 3 varianti che ho presentato prima sono le uniche che dovresti usare se vuoi controllare le posizioni sulla ricerca su Google.

E segui sempre le linee guida in questo video, altrimenti utilizzerai dati falsi e rovinerai la tua ricerca.

//]]>